La zucca è un ingrediente ricchissimo di vitamina K .

In farmacopea la vitamina K viene  utilizzata a dosaggi elevati  nei casi di emorragie perché svolge un azione anti-emorragica .

Ma come sfruttare al meglio l’azione antiemorragica  della vitamina K  in nutrizione ?

I consigli di dieteasier :

si utilizza la polpa  arancione  della zucca  senza la buccia avendo cura di tagliarla a dadini.

I dadini andranno soffritti in padella usando olio d’oliva extravergine di qualità.

A cottura ultimata della zucca il composto ricco di vitamina k andrà associato a cracker oppure pane tostato tenendo presente che il maggior quantitativo di vitamina K verrà assimilato dal nostro organismo attraverso l’olio d’oliva .

Gli effetti si notano a distanza di 1 ora  circa dall’assunzione se usati opportunamente con l’associazione di ulteriori ingredienti durante il pasto tale da ridurre il flusso ematico.

K.G. @copyright dieteasier.com

CategoryAlimenti, Nutrizione

Per informazioni        +39 0444 370519