I bambini con intolleranza ereditaria di fruttosio corrono il rischio di insufficienza epatica acuta se vengono nutriti con alcune formule ampiamente disponibili contenenti fruttosio, pediatri e genetisti. I produttori di latte artificiale dovrebbero rimuovere il fruttosio o il saccarosio, o etichettare esplicitamente i loro prodotti per consentire ai genitori di evitare quegli edulcoranti, se necessario,…

Una dose giornaliera di bicarbonato di sodio può aiutare a ridurre l’infiammazione distruttiva delle malattie autoimmuni come l’artrite reumatoide, lo  dicono gli scienziati. Hanno alcune delle prime prove di come l’antiacido economico da banco possa incoraggiare la nostra milza a promuovere invece un ambiente anti-infiammatorio che potrebbe essere terapeutico a fronte di una malattia infiammatoria,…

Oggi i ricercatori concordano sul fatto che mangiare aglio, usato per migliaia di anni per curare malattie umane, può ridurre il rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro, malattie cardiovascolari e diabete di tipo 2. Tuttavia, in una recensione pubblicata il 26 aprile sulla rivista Trends in Pharmacological Sciences, i ricercatori del Regno Unito sostengono…

Mangiare diverse porzioni di noci ogni settimana può aiutare a ridurre il rischio di sviluppare l’irregolarità del ritmo cardiaco, la fibrillazione atriale, nota anche come battito cardiaco, trova una ricerca pubblicata online sulla rivista Heart. Questo livello di consumo può anche ridurre il rischio di sviluppare insufficienza cardiaca, anche se i risultati sono meno coerenti,…

Gli scienziati sanno da tempo che limitare le calorie può respingere i segni fisiologici dell’invecchiamento, con studi su moscerini della frutta, nematodi, roditori e persino persone che dimostrano che tagliano di un terzo , l’assunzione calorica, può fruttare una miriade di benefici per la salute e, in alcuni casi, estendere durata. Dal punto di vista…

Quando era un giovane medico, la dottoressa Martha Gulati notò che molti dei suoi mentori prescrivevano vitamina E e acido folico ai pazienti. Gli studi preliminari all’inizio degli anni ’90 avevano collegato entrambi gli integratori a un minor rischio di malattie cardiache. Ha esortato suo padre a spuntare anche le pillole: “Papà, dovresti essere su…

Mangiare fuori più nei ristoranti, nelle mense e nei fast-food potrebbe aumentare i livelli totali di sostanze chimiche potenzialmente dannose per la salute chiamate ftalati nel corpo, secondo uno studio pubblicato oggi. Gli ftalati, un gruppo di sostanze chimiche utilizzate negli imballaggi alimentari e nei materiali di lavorazione, sono noti per interrompere gli ormoni negli…

Quando le persone invecchiano, la loro densità dei vasi sanguigni e il flusso sanguigno diminuiscono, motivo per cui è più difficile mantenere la massa muscolare dopo i 40 anni e la resistenza nei decenni successivi, anche con l’esercizio. Questo declino vascolare è anche una delle principali cause di malattie legate all’età, come la fragilità o…

Il consumo di edulcoranti ipocalorici potrebbe favorire la sindrome metabolica e predisporre le persone a prediabete e diabete, in particolare negli individui con obesità, un nuovo studio su cellule staminali derivate da grasso umano e campioni di grasso suggerisce. I risultati della ricerca saranno presentati domenica 18 marzo all’ENDO 2018, il 100 ° incontro annuale…

Mangiare pesce almeno una volta alla settimana o mangiare pesce una o tre volte al mese oltre a prendere integratori giornalieri di olio di pesce può essere associato ad un rischio ridotto di sclerosi multipla (SM), secondo uno studio preliminare pubblicato oggi che verrà presentato a la 70a riunione annuale dell’American Academy of Neurology a…

Page 3 of 6 1 2 3 4 5 6

Per informazioni        +39 0444 370519