Il sesso del bevitore e il metodo di preparazione possono essere la chiave per il legame del caffè con il colesterolo alto, un noto fattore di rischio per le malattie cardiache, suggerisce una ricerca pubblicata sulla rivista Open Heart. Bere caffè espresso era associato alla più ampia differenza di genere nel livello di colesterolo; Il caffè…

Si osserva un progressivo declino del testosterone (T) con l’invecchiamento maschile, stimato tra lo 0,4% e il 2,0% all’anno dopo i 30 anni [1]. Si stima che gli uomini sulla settantina abbiano livelli medi di T del 35% inferiori rispetto agli uomini più giovani [2]. La progressiva diminuzione della T sierica con l’invecchiamento è un progresso…

È fortuito (o forse indicativo di duro lavoro) che il premio Nobel Szent-Gyorgyi abbia scoperto sia l’acido ascorbico (vitamina C) che la quercetina flavonoide (all’epoca denominata vitamina P) (1). L’acido ascorbico è una vitamina essenziale con note proprietà antivirali (2) che è allo studio per i suoi effetti benefici durante la risposta allo stress nei…

È probabile che il riscaldamento globale aumenti il ​​numero di persone che necessitano di ricovero in ospedale a causa dei livelli di sodio estremamente bassi nel sangue, una condizione nota come iponatriemia. Un nuovo studio del Karolinska Institutet prevede che un aumento della temperatura di 2 gradi Celsius aumenterebbe il carico di iponatriemia per gli…

Da dicembre 2019, la pandemia di COVID-19 ha colpito oltre 200 milioni di persone in tutto il mondo e ha causato milioni di morti. Sebbene ora ci siano più vaccini per SARS-CoV-2, la loro efficacia potrebbe essere limitata dalle mutazioni virali attuali e future. Pertanto, composti antivirali efficaci sono una componente essenziale per vincere la…

In questo nuovo studio condotto da ricercatori della University of Development Alternative (A private university)-Bangladesh, University of Tasmania, Hobart, Australia Walailak University-Thailand, University of Aveiro-Portugal e University of Nottingham Malaysia Campus, è stato riscontrato che una classe di fitochimici chiamati flavonoidi tra cui epigallocatechina, gallocatechina, baicalina, esperetina, luteolina e quercetina potrebbero aiutare a prevenire l’infiammazione…

Un “colpo” di salute da banco potrebbe aiutare a combattere il COVID-19? I ricercatori della George Mason University pensano che potrebbe farlo. Cell and Bioscience ha recentemente evidenziato la ricerca condotta da Yuntao Wu e Ramin Hakami in cui hanno esaminato le potenziali attività anti-coronavirus di una bevanda da banco chiamata Respiratory Detox Shot (RDS)….

Uno studio clinico ha dimostrato che nelle persone anziane, una dieta integrata con i flavanoli del cacao – composti presenti in natura che si trovano nelle fave di cacao – può migliorare le prestazioni in uno specifico compito di memoria. Lo studio è stato pubblicato lunedì 15 febbraio sulla rivista  Scientific Reports . I ricercatori della Columbia University…

I composti naturali presenti nelle mele e in altri frutti possono aiutare a stimolare la produzione di nuove cellule cerebrali, che possono avere implicazioni per l’apprendimento e la memoria, secondo un nuovo studio sui topi pubblicato su Stem Cell Reports. Le sostanze chimiche presenti nelle piante, i cosiddetti fitonutrienti, come il resveratrolo nell’uva rossa o l’epigallo-catechina-3-gallato…

Un antiossidante presente nel tè verde può aumentare i livelli di p53, una proteina antitumorale naturale, nota come “guardiana del genoma” per la sua capacità di riparare i danni al DNA o distruggere le cellule cancerose. Pubblicato oggi su Nature Communications, uno studio sull’interazione diretta tra p53 e il composto del tè verde, epigallocatechina gallato (EGCG), punta…

Page 1 of 271 2 3 27

Per informazioni        +39 0444 370519