Il numero di bambini obesi e degli adolescenti (dai 5 ai 19 anni) in tutto il mondo è aumentato dieci volte negli ultimi quattro decenni, secondo un nuovo studio condotto dall’Imperial College di Londra e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO).

Se le tendenze attuali continueranno ,ci saranno  più bambini e adolescenti  obesi rispetto a quelli sottopeso .

Lo studio è pubblicato in The Lancet.

Ha analizzato le misure di peso e altezza da quasi 130 milioni di persone di età superiore ai cinque anni (31,5 milioni di persone dai 5 ai 19 anni e 97,4 milioni di età compresa tra i 20 anni e più), il maggior numero di partecipanti mai coinvolti in uno studio epidemiologico.

Più di 1000 ricercatori hanno contribuito allo studio, che ha esaminato l’indice di massa corporea (BMI) e come l’obesità è cambiata in tutto il mondo dal 1975 al 2016.

Durante questo periodo, i tassi di obesità nei bambini e negli adolescenti del mondo sono aumentati da meno dell’1% (pari a cinque milioni di ragazze e sei milioni di ragazzi) nel 1975 a quasi il 6% nelle ragazze (50 milioni) e quasi l’8% nei maschi (74 milioni ) nel 2016.

In combinazione, il numero di obesi da 5 a 19 anni è cresciuto più di dieci volte a livello mondiale, da 11 milioni nel 1975 a 124 milioni nel 2016.

Un ulteriore 213 milioni di persone sovrappeso si sono aggiunte nel 2016, anche se sono scese sotto la soglia di obesità.

L’autore principale, il professor Majid Ezzati, della Scuola di salute pubblica dell’Imperial, ha dichiarato:

“Negli ultimi quattro decenni i tassi di obesità nei bambini e negli adolescenti sono aumentati a livello mondiale e continuano a farlo nei paesi a basso e medio reddito.

Recentemente si sono stabilizzati nei paesi a reddito più elevati, anche se i livelli di obesità restano inaccettabilmente alti “.

Professor Ezzati aggiunge:

“Queste tendenze preoccupanti riflettono l’impatto del marketing e delle politiche alimentari in tutto il mondo, con cibi sani nutrienti troppo costosi per le famiglie povere e le comunità.

La tendenza prevede una generazione di bambini e adolescenti che crescono obesi e malnutriti.

Abbiamo bisogno di metodi per rendere più disponibili alimenti sani e nutrienti a casa e in scuola, soprattutto nelle famiglie povere e nelle comunità, nonché regolamenti e tasse per proteggere i bambini da alimenti non sani “.

 Entro il 2022 ci saranno più obesi di quelli sottopeso nella fascia dai 5 ai 19 anni

Gli autori affermano che se le tendenze post-2000 continuano, i livelli globali di obesità infantile e adolescente supereranno quelli per moderatamente e gravemente sottopeso per la stessa fascia di età entro il 2022.

Tuttavia, il grande numero di bambini e adolescenti moderatamente o gravemente sottopesati nel 2016 (75 milioni di ragazze e 117 ragazzi) rappresenta ancora una grande sfida per la salute pubblica, specialmente nelle zone più povere del mondo.

Ciò riflette la minaccia della malnutrizione in tutte le sue forme, con i giovanisottopeso e sovrappeso che vivono nelle stesse comunità.

I bambini e adolescenti sono rapidamente passati in gran parte da sottopeso per lo più in sovrappeso in molti paesi a medio reddito, tra cui in Asia orientale, America Latina e nei Caraibi.

Gli autori dicono che ciò potrebbe riflettere un aumento del consumo di alimenti densi, in particolare i carboidrati altamente elaborati, che portano a un aumento di peso e a risultati di salute scadenti.

Il dottor Fiona Bull, coordinatore del programma per la sorveglianza e la prevenzione delle malattie non trasmissibili basata sulla popolazione presso l’OMS, ha dichiarato:

“Questi dati evidenziano, ricordano e rafforzano che il sovrappeso e l’obesità sono oggi una crisi sanitaria globale e minaccia e si prevede che possa peggiorare nei prossimi anni a meno che non iniziamo ad intraprendere azioni drastiche “.

Dati globali per obesità e sottopeso

Nel 2016 c’erano 50 milioni di ragazze obese e 74 milioni di ragazzi obesi nel mondo, mentre il numero globale di ragazze e ragazzi moderatamente o gravemente sottopeso era rispettivamente di 75 milioni e 117 milioni.

Il numero di adulti obesi è aumentato da 100 milioni nel 1975 (69 milioni di donne, 31 milioni di uomini) a 671 milioni nel 2016 (390 milioni di donne, 281 milioni di uomini). Altri 1,3 miliardi di adulti erano in sovrappeso, ma sono scesi sotto la soglia per l’obesità.

Dati regionali / nazionali per obesità, BMI e sottopeso

Obesità:

L’aumento dell’obesità infantile e degli adolescenti nei paesi a basso e medio reddito, in particolare in Asia, si è accelerato dal 1975.

Al contrario, l’aumento nei paesi ad alto reddito ha rallentato e piatto.

Il più grande aumento del numero di bambini obesi e adolescenti è stato visto in Asia orientale, la regione inglese ad alto reddito (USA, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Irlanda e Regno Unito) e Medio Oriente e Nord Africa.

Nel 2016, i tassi di obesità sono stati i più alti in Polinesia e Micronesia, al 25,4% nelle ragazze e nel 22,4% nei ragazzi, seguita dalla regione inglese ad alto reddito. Nauru ha avuto la più alta prevalenza di obesità per le ragazze (33,4%), e le isole Cook hanno avuto il più alto per i ragazzi (33,3%).

In Europa, le ragazze a Malta ei ragazzi in Grecia avevano i tassi di obesità più elevati, rispettivamente all’11,3% e al 16,7% della popolazione. Le ragazze ei ragazzi in Moldova avevano i tassi di obesità più bassi, rispettivamente al 3,2% e al 5% della popolazione.

Le ragazze nel Regno Unito hanno avuto il 73 ° tasso di obesità più elevato al mondo (6 ° in Europa) e i ragazzi nel Regno Unito hanno avuto l’ottava obesità 84 ° al mondo (18 ° in Europa).

Le ragazze negli Stati Uniti avevano il 15 ° tasso di obesità più elevato al mondo, ei ragazzi avevano la dodicesima più alta obesità al mondo.

Tra i paesi ad alto reddito, gli Stati Uniti avevano i tassi di obesità più elevati per ragazze e ragazzi.

BMI:

Il più grande aumento in BMI dei bambini e degli adolescenti dal 1975 è stato in Polinesia e Micronesia per entrambi i sessi, e in America Latina centrale per le ragazze. Il più piccolo aumento in BMI dei bambini e degli adolescenti durante i quattro decenni coperti dallo studio è stato visto in Europa orientale.

Il paese con l’aumento più elevato in BMI per le ragazze è stato Samoa, che è aumentato di 5,6 kg / m2 e per i ragazzi è stato l’isola Cook, che è aumentato di 4,4 kg / m2.

Sottopeso:

L’India ha avuto la più alta prevalenza di moderati e severamente sottopesati sotto i 19 anni durante questi quattro decenni (il 24,4% delle ragazze e il 39,3% dei ragazzi erano moderatamente o gravemente sottopeso nel 1975 e il 22,7% e il 30,7% nel 2016). 97 milioni di bambini e adolescenti moderatamente o gravemente sottopesati nel mondo hanno vissuto in India nel 2016.

Esistono soluzioni per ridurre l’obesità infantile e adolescente

In combinato disposto con il rilascio delle nuove stime dell’obesità, l’OMS sta pubblicando un riepilogo del piano di implementazione per l’obesità dell’infanzia finale (ECHO).

Il piano offre ai paesi indicazioni chiare su azioni efficaci per frenare l’obesità infantile e adolescente.

L’OMS ha anche rilasciato linee guida che invitano i lavoratori sanitari in prima linea a identificare e gestire attivamente i bambini in sovrappeso o obesi.

Dr Bull ha aggiunto:

“L’OMS incoraggia i paesi ad attuare sforzi per affrontare gli ambienti che oggi stanno aumentando la possibilità dei nostri figli di obesità.

I paesi dovrebbero soprattutto mirare a ridurre il consumo di alimenti poveri, ultra-elaborati, calorici duri e nutrienti poveri.

Dovrebbero anche ridurre il tempo trascorso dai bambini a attività di svago sullo schermo e sedentarie promuovendo una maggiore partecipazione all’attività fisica attraverso la ricreazione e lo sport attivi “.

Il dottor Sophie Hawkesworth, del team della popolazione sulla Wellcome Trust, che ha co-finanziato lo studio, ha dichiarato:

“Gli studi globali sulla popolazione su questa scala sono estremamente importanti per comprendere e affrontare le sfide moderne di salute.

Questo studio ha sfruttato la potenza dei grandi dati per evidenziare le tendenze preoccupanti di entrambi i continui numero elevato di bambini sottopeso e adolescenti e un concorrente forte aumento nell’obesità infantile.

Insieme ai partner sanitari globali e alla comunità di ricerca internazionale, Wellcome sta lavorando per aiutare a individuare nuove opportunità di ricerca che potrebbero aiutare a comprendere meglio tutti gli aspetti della malnutrizione e le conseguenze a lungo termine della salute “.

CategoryPatologie, Salute

Per informazioni        +39 0444 370519