La Crioterapia Selettiva (CTS) è una tecnica di cura delle emorroidi innovativa che si contrappone alle tecniche più tradizionali.

Oggi sono ancora diffuse tecniche tradizionali utilizzate al posto della CTS, che tuttavia possono presentare diverse controindicazioni.

La Legatura Elastica
In teoria un eccellente metodo terapeutico, ha purtroppo la caratteristica di una limitata riuscita, in quanto gli elastici applicati alla base dei noduli tendono a cadere troppo anticipatamente per permettere una eliminazione totale delle emorroidi sotto trattamento.

La Crioterapia Tradizionale
Questa tecnica non permette di controllare in modo efficace il trattamento criogenico delle parti trattate, costringendo così il paziente ad eseguire più sedute, distanziate di almeno due settimane una dall’altra, per poter eliminare tutta la patologia.

Questo problema è stato risolto con l’introduzione della crioterapia selettiva.

La Chirurgia Tradizionale
L’intervento di emorroidectomia spesso provoca sanguinamenti e il paziente può provare dolore post-operatorio.

Per quanto riguarda il primo problema, esso è stato risolto in parte dall’utilizzo dell’elettrobisturi, che da un lato diminuisce i fastidi, dall’altro, però, determina una sorta di danno da calore al tessuto adiacente, contribuendo così allo sviluppo dell’edema e dello stesso dolore post-operatorio.

L’adozione di una sostanza chiamata adrenalina infiltrata nei tessuti perianali ha la facoltà di ridurre molto il sanguinamento durante l’intervento, ma può creare effetti secondari, predisponendo il fisico dell’individuo a un notevole sanguinamento tardivo delle ferite.

Nella tabella seguente vengono riassunte le principali differenze tra le tecniche operatorie in uso:

tecniche intervento emorroidi

[recaptcha size:compact]

Per informazioni        +39 0444 370519